Come abbiamo accennato qualche giorno fa, abbiamo deciso di dare il via ad una serie di recensioni dedicate alle motherboard di casa MSI, per dare un po’ un’idea vasta e generale agli utenti che desiderano acquistarne una, senza magari spendere un patrimonio. In realtà siamo partiti da una scheda di fascia abbastanza alta, la MSI Z390 Gaming Pro Carbon, per poi passare però a due modelli un po’ più economici ma di qualità, la MSI H310M Gaming Arctic e la MSI H310M Gaming Plus, schede con formato micro ATX.
Oggi vediamo invece tutti i dettagli della MSI H370 Gaming Plus.

Guardiamola bene nel dettaglio!

Così come accadeva anche per la H310M Gaming Plus, anche la scheda MSI H370 GAMING PLUS presenta uno stile abbastanza sobrio ed elegante, dominato dal colore nero di fondo, interrotto in alcuni frangenti da un classico rosso MSI.
Ma non è solo il design a piacere; come sempre abbiamo davanti una composizione degna di nota. I materiali utilizzati sono di ottima fattura, si tratta di componenti appartenenti alla categoria Mulitary Class 5.
Insomma, bellezza e qualità, per un prezzo più che ragionevole!

Passando poi alla distribuzione delle linee e alla vera e propria struttura della scheda, vediamo subito due slot PCIe x16 rinforzati (come ormai di consueti) con un supporto in acciaio. Lo abbiamo già visto altre volte, MSI ormai non si fa mancare questa chicca che è praticamente essenziale per sostenere le GPU di ultima generazione.
All’interno della scheda troviamo poi un supporto M.2, da 4 slot PCIe x1 e 4 slot DDR4, compatibili l’Xtreme Memory Profile (XMP) 2.0 di Intel.
Il restante spazio viene invece occupato da 5 Chassis Fan Connectors, 6 diversi connettori per le ventole, 1 CPU Fan Connettors, e, per terminare un connettore per il raffreddamento a liquido.

La mobo presenta anche un sistema di raffreddamento passivo: sui convertitori di corrente abbiamo infatti due dissipatori in alluminio e il PCH presenta un sistema di raffreddamento dato da un blocco a basso profilo.

La distribuzione delle varie linee all’interno della scheda è ottima: la composizione infatti, permette di gestire perfettamente gli spazi consentendo di installare perfettamente non solo schede video imponenti, ma anche dissipatori ingombranti, senza interfacciarsi con troppe problematiche.

Come già accennato si tratta di un prodotto che si lascia guardare ma che non accenna ad essere troppo esoso. La sobrietà del prodotto è determinata anche dalla scelta di non esagerare con i LED: l’illuminazione, infatti, si intravede solo nella zona audio. Questa lieve luce è gestita grazie alla nota applicazione di MSI, Mystic Light.

Andando a sbirciare anche sulle uscite non possiamo che notare tutta una serie di connettori ormai d’obbligo. Vediamo anzitutto una uscita video DVI-D, una uscita video Displayport, un PS/2 Gaming Device Port, due porte USB 2.0, una porta USB 3.1 Gen2 Type-A + C, 2 porte USB 3.1 Gen1, 1 Gigabit LAN, 5 connettori HD Audio e un’uscita ottica S/PDIF.

Unica cosa che manca e che forse ci lascia un pochino basiti è l’assenza di una uscita HDMI, una scelta un po’ anomala, ma nulla di così trascendentale.

Questa MSI H370 Gaming Plus ci piace?

In questi tempi stiamo facendo un po’ il giro tra le tante schede MSI presenti sul mercato e possiamo dire che, ogni volta, riusciamo a trovare dei prodotti che riescono a colpirci, per qualità, prezzo e anche la H370 Gaming Plus non fa eccezione.
Insomma un prodotto entry level che riesce a dare quello che serve, che si tratti di gioco oppure di lavoro.
Un prodotto completo in grado, per un prezzo ragionevole, di soddisfare quasi ogni esigenza.